Come avere successo negli affari

Come avere successo negli affari

Cosa evitare per avere successo negli affari

L'esecuzione di una campagna di marketing terribile è piuttosto facile, alla fine della giornata potrete decidere se avrete appreso qualcosa dagli errori degli altri o avrete fatto gli stessi errori.

Errori da evitare negli affari

Per ogni businnes fallitto ci sono decine di errori che si possono evitare per non fare la stessa fine: Nokia, McDonalds, Microsoft, Samsung, e anche Susan G. Komen hanno fatto un gran numero di errori gravi prima di imparare cosa non fare per riuscire negli affari, se si vuole evitare di fare gli stessi errori dobbiamo seguire i consigli che seguono:

Consigli su cosa fare per avere successo

1. Non assumere tutte le persone sbagliate

Se state cercando di seguire una strategia di marketing di successo, chi si dovrebbe assumere? Ci sono esperti di marketing, social media, e responsabili alla sensibilizzazione di campagne pubblicitarie, in attesa di essere coinvolti nei vostri progetti. È anche possibile esternalizzare questo lavoro ad imprese private ottenendone comunque un ottimo lavoro, che non richieda l'assunzione di personale permanente a tale scopo. Se invece preferite risparmiare o non sapete scegliere il personale, e per lavori specifici o che richiedano preparazioni professionali reali andate a prendere personale non preparato, state facendo la cosa giusta per far fallire il vostro lavoro. Ci si può anche inventare di essere professionisti del marketing senza averne le nozioni, ma si sarà anche in questo caso pronti al fallimento.

2. Non avere una direzione precisa su come muoversi

Cosa state cercando di realizzare con il Marketing? Avete un prodotto o un servizio da proporre? Fate parte di una parte di mercato nella quale siete realmente degli outsider rispetto i vostri concorrenti? Non focalizzatevi su marchi di un prodotto senza descrivere anche il prodotto. Anche una azienda come Samsung, ha sbagliato in una delle sue campagne pubblicitarie ponendo troppo l'accento su un personaggio che avrebbe dovuto caratterizzare il prodotto ma nessuno capì mai quale era il prodotto.... L'azienda si trovò ad avere perso un sacco di soldi in pubblicità che risultò pefettamente inutile ai suoi propositi.

3. Non amministrate malissimo i Social Network

I social media sono uno strumento incredibile di sensibilizzazione, e sono uno dei pilastri del marketing maggiormente efficaci, un modo per condividere immagini, video, e testimonianze degli oggetti che state promuovendo. Gli utenti possono anche fare domande sui prodotti, permettendo di aumentare la qualità del servizio ai clienti e aumentando quindi anche l'apprezzamento dei clienti stessi verso l'azienda. Evitate di usare il profilo aziendale per condividere cose che con i vostri servizi e prodotti non hanno nulla a che fare.

4. Non copiate gli altri

Se anche vi rendete conto che una campagna pubblicitaria impostata in una certa maniera, ha avuto un grande successo, non cercate di copiare di pari passo quella campagna, perché il prodotto o il servizio che voi offrite, potrebbe non ottenere altrettanto successo. Siete unici, agite alla stessa maniera per come siete.

5. Saltate il branding completamente

Alcune informazioni sono sempre utili da condividere specie per far capire meglio i vostri servi o prodotti: se per esempio state seguendo una azienda di qualsiasi genere, potete creare una infografica per spiegare come lavorate ai migliori livelli, ma evitate di comunicare anche il marchio dell'azienda stessa, non vorrete che la concorrenza vi possa "distrarre" i clienti no? Quindi mantenente fuori da quella infografica le informazioni sensibili riguardo quella data azienda, lasciando solo lo stretto necessario, tranne il vostro logo ovviamente e le vostre informazioni sensibili.

Ecco questi sono alcuni errori da evitare se si vuole evitare il falimento ora spetta a voi muovervi ma ricordate anche che lgi affari non sono per tutti.

 

Iscriviti alla nostra posta per saperne di più!  * campi richiesti

Mi interessa sapere di più su: *
 

Articoli correlati