Guadagnare con i cambi in Borsa

Come guadagnare con i cambi in Borsa

Guadagnare investendo con i cambi in Borsa

Il web pullula di banner pubblicitari che promettono facili guadagni da casa sfruttando una piattaforma chiamata “forex”. Le opinioni sul guadagno realizzato investendo in forex sono eterogenee, alcune molto discordanti tra loro.

Come guadagnare con i cambi di borsa

Ebbene, in questo articolo vi spiegheremo cos’è il forex e come guadagnare con gli investimenti in questo mercato. Innanzitutto, è bene evidenziare, sin da subito che non bisogna mai fidarsi quando si parla di soldi facili: anche con gli investimenti nel forex è necessaria molta costanza, impegno e pazienza. Fatta questa precisazione, sappiate che con il forex le possibilità di guadagnare da casa esistono davvero.

Forex fare soldi con i cambi

I forex sono mercati virtuali di valute (i cosiddetti Foreign Exchange Market) che consentono di investire sull’andamento delle varie monete. Le possibilità offerte dal marcato sono due:

- puntare su un mercato rialzista;
- puntare su un mercato ribassista (detto in altre parole sull’apprezzamento o sul deprezzamento di una valuta).

Per approfondire e sapere quali sono i Forex Market leggi anche come guadagnare soldi con il Forex.

In questi termini, investire nel forex può sembrare semplice dal momento che le opportunità di guadagno sono almeno del 50%. Ma bisogna stare molto attenti a non cadere in questo equivoco. Anche se virtuale, il forex è un mercato finanziario e come tale va affrontato con conoscenza e preparazione. Per questo motivo, ecco alcune indicazioni generali utili per provare a guadagnare investendo nel mercato del forex online.

Innanzitutto, il guadagno cercato può essere immediato o lungimirante: in entrambi i casi prima di investire è bene valutare il rapporto rischio-guadagno. Nel caso di un investimento lungimirante un rapporto basso potrebbe anche essere preso in considerazione ma per quelli immediati è molto importante che il guadagno superi l’investimento di un valore maggiore del 50%.

Il rapporto migliore al quale si può aspirare è quello del 4:1. Una volta verificato il rapporto si deve prestare molta attenzione alle commissioni applicate dal servizio: ogni movimento finanziario richiede, infatti, un costo, a prescindere dal tuo profitto. Ciò significa che, anche se sei in perdita, dovrai pagare dei soldi al forex che stai utilizzando.

Dopo aver valuto le commissioni ed il rapporto rischio-guadagno è bene tenersi informati sui mercati in quanto essi spesso possono cambiare. Essere informati è il modo migliore per riuscire ad interpretare la variazioni di mercato in modo da adeguare la propria strategia.

Nella scelta del forex potete anche tener conto delle “leve” ossia di un sistema che vi permetterà si moltiplicare i vostri soldi tramite delle leve dal valore variabile. Una volta scelte, tutti i movimenti saranno amplificati secondo quella leva (sia i ricavi che le perdite).

In questo campo le perdite sono un rischio inevitabile ma niente paura, prima di iniziare ad investire potrete scegliere una soglia di perdita massima. Una volta raggiunta tale soglia uscirete automaticamente dal mercato, questo sistema è chiamato “stop loss”.

La controparte dello stop loss è il “take profit” che serve a selezionare la cifra di guadagno da raggiungere per uscire dal mercato con bottino pieno. L’ultimo consiglio è quello di iniziare ad investire usando i soldi virtuali dei server di prova e di fare pratica fino a quando non vi sentirete pronti per investire soldi reali.

Leggi anche come guadagnare soldi con il Forex.

 

Articoli correlati