Come vendere spazi pubblicitari

Vendere banner pubblicitari

Guadagnare dalla vendita di banner pubblicitari

Quanti di voi che possiedono un sito o un blog, magari anche con una certa affluenza, non hanno mai pensato di vendere spazi pubblicitari a terzi? Guadagnare con i banner sui propri siti si può.

Vendere spazi pubblicitari su proprio sito

Guadagnare vendendo spazi per banner pubblicitari da posizionare sul proprio sito o blog è una cosa che si può fare e, anzi, può portare ottimi guadagni fissi ogni mese, ma è necessario considerare molti fattori.

Bassi guadagni con adsense

Negli ultimi tempi, Adsense, il programma di pubblicazione pubblicitaria di Google, ha dato non pochi grattacapi a molti publisher, perché per via di varie cause generali ed economiche, gli introiti sono calati fino a perdere il 50% degli incassi generali mensili.

Sempre più publisher cercano qualcosa che vada oltre la mannaia googleiana e si le affiliazioni che la vendita di banner pubblicitari da postare sui propri siti, diventa sempre più una necessità più che un vezzo.

Guardiamo perché sono interessanti le vendite di banner:

- Si posizionano facilmente, nel caso siano anche piccoli come quelli del formato 125x125 sono anche facilmente inseribili nel tema del sito;

- Si riesce a decidere quale pubblicità presentare al visitatore;

- Si può decidere il prezzo del posizionamento del banner pubblicitario, ovvio che bisogna tenere presenti molti fattori come il fatto che i banner siano a tema con il sito, la posizione preferenziale nel tema, lo spazio che occupa, quante visite fa il sito (ovvio che maggiori visite farà maggiori saranno i soldi per posizionare il banner);

- L'importanza del sito e se le visite sono categorizzate;

- Molti inserzionisti preferiscono puntare sui banner piccoli come quelli 125x125 perché gli costano meno rispetto a banner pubblicitari grandi, quindi saranno facilmente vendibili;

- Si possono contattare i diretti interessati contrattando sul prezzo esattamente come fanno anche molte edizioni su cartaceo.

È vero anche che non sono molti coloro che pubblicizzano i loro prodotti su un formato piccolo ma per lo meno potrete tenere più banner sul sito, oppure decidere se posizionare un numero inferiore di banner con alcuni formati grandi, sempre tenendo conto che il sito lo devono usufruire gli utenti quindi non mettetene troppi.

Dove inserire i banner pubblicitari

Una delle posizioni migliori a detta di Adsense per i banner pubblicitari è subito sotto la barra menu posta in alto nel sito, seguita da un banner in mezzo ai post che pubblicate di formato variabile a seconda di ciò che trattate (logico che per scegliere le dimensioni dei banner e la loro posizione bisogna valutare sito per sito).

Sempre a detta dei maggiori motori di investimento al mondo per la pubblicità, si deve ricordare di rispettare alcuni parametri come ad esempio, nel caso di un sito che sia reattivo, alcuni banner potrebbero avere successo se posti appena sotto la fine del post oppure in altri frangenti, anche sotto, vicini al footer o posti leggermente a destra sempre sotto al post ma questo varia a seconda di come si strutturano lo scritto e da ciò che si desidera ottenere dal visitatore.

I banner pubblicitari in Above the Fold avranno un CTR maggiore a banner posizionati in fondo al blog, perchè sono più visibili e verranno cliccati con maggiore frequenza. Quindi, a prescindere dal tipo di banner che utilizzi, più click verranno fatti sui banner e più visite riceveranno gli inserzionisti. Più visite riceveranno e più la pubblicità sul tuo blog avrà valore.

Quanti banner pubblicitari inserire

Il numero di banner pubblicitari da inserire e poi piazzare per la vendita dipende dalla struttura del sito, da quante visite riceve, dalla tematica. È ovvio che non bisogna esagerare e un massimo di 4 o 6 banner (di differenti dimensioni e posti su differenti punti del template) sono un numero ragionevole anche se già molti. Avere troppi banner pubblicitari dividerà la possibilità che gli utenti clicchino su un banner piuttosto che un altro. Inoltre è cosa intelligente pensare che per gli utenti, troppi banner sono un segno di bassa qualità del sito.

Come trovare inserzionisti

Bene ora avete deciso dove posizionare i banner e valutato quanto chiedere per ogni posizione o banner: come fate a trovare gli interessati ad acquistare banner pubblicitari? Un metodo che usano in tanti è quella di passare in rassegna altri blog o siti che trattino la vostra tematica, per capire che annunci pubblicitari hanno, poi potreste contattare gli inserzionisti privatamente esponendo la vostra opportunità.

Potete usare anche programmi di affiliazione attinenti alla vostra nicchia tematica, oppure visitare le aste di vendita e di acquisto o iscrivervi sul sito AlVerde  per la compravendita di spazi pubblicitari .

Suggerimenti

Non partite con prezzi alti ma valutate quanto produce un banner di adsense in quella posizione scelta che state testando, poi ragionate sul fatto che solitamente un banner venduto per CPM ha un prezzo medio di 1 euro ogni 1000 visualizzazioni ma dipende molto anche dall'importanza del proprio blog o sito e dal fatto che sia tematico o importante.

Sappiate che chi vende spazi pubblicitari deve avere Partita IVA, perché riguarda un guadagno che altrimenti passerebbe come evasione fiscale, per di più quando vendete una postazione banner pubblicitaria, chi l'acquista potrebbe chiedervi una fattura e senza Partita Iva non potreste fare niente.

Ricordatevi sempre di inserire il "rel: nofollow" con la dicitura "banner", sui banner pubblicitari così da non venire penalizzati da Google. Ora sai tutto quello che ti serve per guadagnare con la vendita di banner pubblicitari da pubblicare sul tuo sito o blog. Cosa aspetti???

 

Articoli correlati