Apri la tua vetrina su e-Bay

Aprire negozio online su eBay

Vogliamo avviare una attività e-commerce o ampliare a tutto il mondo il nostro giro di potenziali clienti? La soluzione è la stessa: aprire un negozio virtuale su e-Bay.

Guadagnare con e-commerce su e-bay

Chi ha una attività commerciale fisica, ovvero un negozio su strada o all'interno di un centro commerciale, si scontra con i limiti che questo comporta. Clienti confinati alla zona geografica, orari di lavoro , costi legati allo stabile come luce, riscaldamento, affitto e via dicendo. Grazie ad internet e più nello specifico a e-Bay, questi problemi scompaiono.

Le imprese commerciali che si sono spostate sul web sono tante: sempre più negozi a rinunciare a uno spazio fisico per aprire in internet, per le attività che invece sono ben radicate nella propria zona, e-bay diventa una finestra sul mondo. Il portale consente infatti di gestire la vendita online come estensione della propria impresa commerciale oppure come attività principale.

La procedura è molto semplice: a livello tecnico bastano solo pochi passaggi, per il resto il più grande sito del mondo di compravendita ci offre tutto il necessario, vediamo come fare i primi passi. In e-Bay esistono tre tipi di negozio: Base, Premium e Premium PLus.

Il primo è generalmente rivolto ai venditori occasionali, il secondo e il terzo a coloro che lo fanno di mestiere. La distinzione sta sostanzialmente nei costi di gestione di esercizio e negli strumenti disponibili. Quello base richiede una tariffa di iscrizione mensile di 20 euro circa, il Premium di 41,50 e Premium Plus 317 euro al mese. Ci sono poi differenze nelle tariffe d'inserzione, le voci di cui tenere conto sono parecchie.

Troviamo tutti i prezzi dedicati ai venditori professionali alla pagina http://ebay.eu/1R563xF mentre su http://ebay.eu/1HvHVMS ci sono quelle dedicate quelle dedicate a chi vende per arrotondare. se apriamo un negozio Base, dobbiamo soddisfare un solo requisito: avere un account personale o Businesscollegato a un conto PayPal.

Per lanciare un negozio Premium invece, è obbligatorio verificare il profilo, vale a dire fornire i dati di una carta di credito o del conto PayPal, in più dobbiamo avere un account eBay Business. Per capire meglio , il primo è richiesto se vendiamo oggetti di nostra proprietà che non usiamo più , oppure se acquistiamo materiale per uso personale. L'account Business, invece, è rivolto agli operatori di professione che hanno volumi di affari elevati e regolari, rivendono oggetti acquistati con finalità commerciale e via dicendo.

Come cominciare su eBay

Autentichiamoci con il nostro account eBay, potremo scegliere quale negozio aprire, successivamente dovremo dargli un nome al quale sarà collegato l'indirizzo web dell'attività, poi viene la parte di progettazione vera e propria. Possiamo scegliere due strade: usare le impostazioni rapide, oppure la gestione diretta del negozio. Consiglio di partire sempre dalla prima opzione.

Quando avrete preso confidenza con le tante funzioni, potremo sempre gestire nel dettaglio ogni aspetto, basta selezionare la voce su cui agire e regolare le impostazioni di conseguenza. Per partire con la messa a punto rapida, entrate su "Il mio eBay" e portate il cursore sopra la scheda "Account" fino a quando non compare il menu. Scegliamo "Gestisci il Negozio eBay" , facciamo click su "Messa a punto rapida del Negozio" che troverete sotto "Link Utili".

Regole base per aprire negozio su eBay

Ci sono 4 aspetti da tenere in considerazione quando si crea un negozio eBay:

1) il logo da usare
2) la cornice dell'inserzione
3) il layout (cioè l'aspetto)
4) lo stile dell'intestazione.

Il logo è il principale biglietto da visita della vostra attività, dovete scegliere uno capace di conquistare il volo l'attenzione delle persone che lo vedono. I possibili acquirenti devono capire subito cosa stiano comprando, potete pure creare un logo personalizzato, oppure scegliere tra quelli predefiniti: se siete professionisti consiglio di rivolgervi a un grafico, anche se la cosa ha un costo a volte importante, ma avrete un logo ben fatto che descrive il vostro business.

La cornice dell'inserzione permette di evidenziare tutti i prodotti che mettete in vendita, compare nella parte sinistra e in quella superiore del negozio e consente di estendere la visualizzazione degli oggetti presentati sullo schermo.

Nel layout, invece, rientra la parte grafica, potete scegliere tra i tanti temi predefiniti, oppure optare per uno personale. In questo caso eBay mette a disposizione tutte le funzioni necessarie, tuttavia dovrete armarvi di pazienza, perché dovrete definire in dettaglio ogni piccolo aspetto.

Infine lo stile dell'intestazione di eBay permette di selezionare l'uso di una barra di navigazione standard o personalizzata. Nel primo caso il logo e i servizi di eBay saranno in primo piano. Nel secondo avranno un aspetto ridotto per dare più spazio al nostro marchio.

Per la vendita si possono creare fino a 300 categorie, ciascuna può essere organizzata in altrettante sottosezioni. Per ogni oggetto scegliete uno stile di presentazione predefinito (elenco o galleria fotografica), poi ordiniamo i prodotti in base a quelli cui vogliamo dare più risalto.

Aggiungete le immagini più belle per ciascuno: infine potete sfruttare gli spazi relativi alle promozioni per pubblicizzare sconti e saldi. Ricordate che se i vostri introiti superano i 5000 euro lordi (tasse comprese , ovvero pagando le ritenute d'acconto) dovrete aprire una Partita IVA per restare in regola senza problemi di blocco del profilo.

Un ultimo avvertimento: siate seri e veloci nel servire i vostri clienti poiché la politica di eBay è molto cambiata negli ultimi anni. Ebay cerca sempre di escludere i venditori pessimi per poter guadagnare sempre più dal commercio che si sviluppa nei suoi ambiti quindi non avrà pietà di servizi o vendite andate male.

 

 

Articoli correlati