Come aprire una web radio

Web radio come aprirne una

Tutti conosciamo le radio che comunemente accompagnano chi va o rientra dal lavoro, lungo i tragitti lavorativi, ma chi conosce le web radio? Sono molto interessanti anche per la possibilità di monetizzare e guadagnare con la trasmissione in chiaro di musiche senza royalty, vediamo come se ne apre una.

Come gestire una web radio

La Rete è in grado di offrire qualunque tipo di servizio, ad esempio possiamo condividere i nostri scatti con chiunque in tempo reale, vendere i nostri prodotti artigianali, stampare in modo professionale il romanzo o il saggio che abbiamo scritto e molto altro ancora, perfino far ascoltare la radio e nostri pezzi musicali preferiti o che abbiamo suonato noi, grazie alla web radio.

La bellezza di internet è che anche chi non possieda apparati costosissimi, può aprire una web radio, magari appoggiandosi a un servizio a pagamento o gratuito che ci dia tutti gli strumenti gestionali e di pubblicazione dei nostri pezzi musicali. La web radio non è una novità: molti importanti e famosi DJ come Linus e Albertino, hanno cominciato trasmettendo da web radio o radio amatoriali, il concetto non cambia se si possiede la passione giusta e un minimo di impostazioni.

Le web radio di oggi sono la versione moderna delle piccole emittenti diffuse negli anni '70 che si chiamavano "radio libere" ovvero non facenti parte del "sistema" governativo: grazie ai social, oggi, farsi conoscere è anche più facile rispetto a quanto accadeva 40 anni fa, dove se nessuno si fosse sintonizzato sulla lunghezza d'onda corretta, nessuna radio avrebbe potuto fare proseliti.

Cosa fare per partire con una web radio

Prima di tutto, è necessario studiare la concorrenza, per capire quali mezzi iniziali siano necessari per partire con una web radio (come cuffie, microfono di buona qualità, filtro da microfono per studio, pc mediamente potente, adsl da 20 MB, basi musicali per preparare una scaletta iniziale) e cosa tiri nel mercato radio (quali canzoni o generi vanno e come fare per attirare ascoltatori in caso si voglia proporre qualcosa di nuovo o anche di vecchio ma presentato con una altra veste).

L'ascolto della radio nel web è più diffuso di quanto si pensi, per questo molti canali radiofonici tradizionali mettono a disposizione online, molto del materiale che trasmettono nell'etere, aggiungendo dei podcast o contenuti aggiuntivi (ad esempio filmati in streaming dello studio mentre si trasmette). Se vogliamo aprire una web radio probabilmente ne ascoltiamo già più di una.

Cerchiamo, in questo, caso di farlo in maniera critica così da capire come migliorare il servizio o come impostare il nostro progetto di web radio. Non limitiamoci ad ascoltare le web radio istituzionali ma ascoltiamo anche le radio nate in casa come quella molto seguita di Alessio Bertallot, all'indirizzo web www.bertallot.com .

Web radio non solo musica

Non dimentichiamoci che una radio non è solo uno strumento per trasmettere musica, possiamo creare anche trasmissioni radio che raccontino quello che preferiamo, da soli o coinvolgendo amici, parenti o personaggi pubblici, più o meno conosciuti. Le possibilità sono infinite: radio-documentari, interviste e rubriche che trattino qualsiasi argomento, dal cibo ai libri, all'attualità.

Praticamente come creare la web radio

Esistono molte piattaforme online che ci consentono di creare velocemente una web radio, gratuitamente oppure a pagamento, la maggior parte dei siti web mettono a nostra disposizione degli archivi musicali condivisi, così da non trovarsi senza file musicali da trasmettere così come senza trovarsi a pagare royalty gravose. Nel caso decidiamo di trasmettere musica, se non l'abbiamo composta e suonata noi, dobbiamo rispettare le leggi sul copyrights altrimenti finiremmo ben presto per dover pagare multe a non finire anche molto onerose.

E' vero infatti che, se non abbiamo musica composta da noi, siamo costretti a pagare una quota alla SIAE e alla SCF, le agenzie che gestiscono i diritti di autore e di produzione sui brani musical, testi compresi. Le piataforme come www.radionomy.com o www.caster.fm , si occupano di tutto offrendoci uno spazio web dove caricare la musica, specie se non ci sono archivi di musica condivisa da trasmettere, occupandosi anche di pagare il dovuto in base a ciò che trasmettiamo, evitandoci grane legali e perdite di tempo o preoccupazioni. Solitamente però queste piattaforme mettono limitazioni di orario per le trasmissioni.

Se decidiamo di fare tutto da soli, le cose si complicano, poiché avremo delle spese, quindi magari vorremo guadagnare dalla nostra web radio, ospitando degli annunci pubblicitari all'interno del palinsesto e del sito. Le leggi che regolano le web radio, sia quelle commerciali che quelle senza scopo di lucro, purtroppo sono molto lacunose e poco chiare. Per una web radio commerciale dovremo iscrivere l'attività alla Camera di Commercio, mentre per una amatoriale si può costituire una associazione: in entrambi i casi è necessaria la registrazione al registro degli operatori di comunicazione.

Per saperne di più andate sul sito dell'autorità per le garanzie nelle comunicazioni, all'indirizzo www.agcom.it/registro-degli-operatori-di-comunicazione .

Costi per una web radio

Qualsiasi web radio deve dotarsi di una licenza SIAE e SCF, a meno che non ne occupi la piattaforma che ospita la nostra programmazione. Le licenze e i costi cambiano a seconda del tipo di radio (commerciale o amatoriale), diciamo che vanno dai 970 euro circa all'anno, nel caso si parli di una radio amatoriale ma senza limiti di trasmissione, senza però possibilità di guadagno.

Nel caso si parli invece di una web radio commerciale quindi con possibilità di guadagno, le cifre partendo dai 1100 euro all'anno, considerando la trasmissione di brani musicali per il 25% sul totale della programmazione radio, altrimenti se aumentano anche i brani musicali aumenteranno anche le spese.

Cosa serve per una web radio

La web radio può essere gestita comodamente da pc o dallo smartphone: il mixer non è necessario, ma può essere utile abbinare a cuffie e microfono per aumentare la qualità del suono. Se non usiamo un servizio online ci servirà anche un server dove caricare gli MP3.

Consigli da studaire per una web radio

Radio web da studiare e seguire per capire anche a quale palinsesto rifarsi, scegliendo il tipo corretto di ascoltatori da agganciare per i propri progetti, sono :

- radionomy.com : ci permette di creare una web radio gratuitamente, usando sia nostri brani musicali che messi a disposizione dalla piattaforma stessa. Non ci dobbiamo preoccupare di nulla, la piattaforma si occuperà non solo della trasmissione ma anche dei diritti d'autore, dell'inserimento di pubblicità e dello spazio per archiviare brani. Nel caso la radio web di vostra proprietà raggiunga un numero di ascoltatori interessante, verrete contattati dallo staff di radionomy per guadagnare qualcosa, un po come avviene per youtube e l'uso di adsense.

- caster.fm : consente di aprire la propria web radio in pochi minuti, anche in maniera gratuita, trasmettendo in streaming dalla nostra pagina web personale, dove aggiunge i collegamenti ai profili sui social e i file MP3 delle trasmissioni, permettendo agli interessati di ascoltarci, senza nemmeno bisogno di cercare la nostra stazione radio diretta. La versione gratuita ci permette di avere fino a 400 ascoltatori, un pannello di controllo delle trasmissioni facile e veloce e dati sugli ascolti. La versione Pro non ha limiti.

Conclusioni

Se vi piace l'idea di formare una web radio, dovete capire se volete farlo per piacere o hobby oppure desiderate partire da subito come professionisti. Comprendete che tipo di radio volete e poi cercate di capire quali possano essere gli ascoltatori che volete raggiungere. Usate i social per pubblicizzare la vostra radio e, se sarete accattivanti o attirerete visite, riuscirete a costruire una web radio di successo che forse nel futuro ottenga anche riconoscimenti importanti. Non cercate di ottenere subito dei traguardi immensi ma apprendete man mano che avanzate nel vostro progetto e regolate la vostra radio secondo ciò che possa farvi arrivare a un certo successo raggiungibile facilmente.

Contenuti che funzionano nelle web radio

I 3 contenuti più richiesti dagli utenti sono la musica, lo sport e i talk show. Ecco i dati specifici:

- Dati d'Ascolto 
- Film sulla Radio 
- Giornalismo Radiofonico 
- Interviste 
- Libri sulla Radio 
- Programmi & Radio Shows 
- Radio News 
- Spot Radiofonici 
- Storia della Radio 
- Strumentazione Radiofonica 
- Web Radio.
­
Il 71% degli 89 milioni di utenti si sono sintonizzati su una web radio solo musicale; il 13% su una talk radio, l'8% ha preferito lo sport.

Quali sono gli Inserzionisti Pubblicitari principali per le Web Radio? L'aumento percentuale del 21% dei ricavi pubblicitari è una delle più grandi impennate pubblicitarie della storia della radio, gli inserzionisti più importanti includono case automobilistiche, ristoranti e negozi al dettaglio.

Lo studio ha anche mostrato un dato interessante: i Radioascoltatori Internet rispondono alla pubblicità online in maniera più efficace rispetto ai soliti utenti del web. Il 18% ha cliccato su un annuncio subito dopo averlo sentito anche attraverso la web radio, rispetto all'11% degli utenti web non sintonizzati. Altro dato estremamente interessante è quello riferito all'ascolto di web radio attraverso dispositivi mobili come cellulari e smartphone: un trend in costante aumento, afferma IAB, con il 45% degli ascoltatori sintonizzati mediante smart phone!

Ci tengo a sottolineare che questi dati si riferiscono al territorio americano, ma lasciano ben sperare anche gli imprenditori italiani che hanno deciso di investire tempo e denaro nel mondo delle web­ radio. Quando la diffusione di autoradio in grado di sintonizzarsi sul web sarà una realtà, le web radio cominceranno sul serio a fare cassa. Buon lavoro a tutti!

Una guida completa che spiega approfonditamente la questione, per chi fosse interessato ad aprire una web radio è il seguente libro acquistabile cliccando sulla immagine:

Creare una web radio

 

Articoli correlati