E-commerce le otto regole per il successo

E-commerce di successo come partire bene

E-commerce di successo come fare

Quando un imprenditore apre un e-commerce, non sempre ha le informazioni giuste o almeno una guida breve per cominciare bene da subito. Ecco le 8 regole da seguire sempre quando si vuole aprire un sito di e-commerce.

E-commerce di successo

Il mercato sta evolvendo, il web sta diventando la vera piazza nella quale ogni venditore deve rendersi visibile se non vuole scomparire e chiudere bottega. Vediamo otto regole da seguire per aprire un e-commerce di successo, sempre considerando il fatto che, almeno per chi non conosce nulla a riguardo, sarebbe il caso di farsi seguire almeno per i primi mesi, da una società di marketing seria.

Otto regole del successo con l'e-commerce

1) Investire oculatamente nel vostro e-commerce: molto spesso, in special modo in Italia, gli imprenditori, spendono parecchio denaro per aprire un negozio ma quando si arriva ad aprire un e-commerce, sembra quasi venga trattato come fosse una perdita di tempo e soldi. Investire più soldi nell'e-commerce è una ottima strategia, specie al giorno d'oggi, ma bisogna saperlo fare e considerare l'investimento correttamente, altrimenti si rischia di perdere solo soldi e tempo.

2) Scegliere il proprio settore di vendita: al giorno d'oggi, viste anche le piattaforme di vendita come Amazon o e-Bay già molto conosciute e comunque con molte più possibilità di visibilità, è necessario puntare su nicchie possibilmente poco trattate o seguite male dai propri competitor. E' necessario differenziarsi dalla concorrenza e soprattutto perdere quel modo di intendere la vendita in Italia come eravamo abituati fino a 10 anni fa, ovvero attendere il cliente che venga a chiederci qualcosa. Il vero venditore di successo coccola il cliente e lo segue passo passo fino a che non ha raggiunto la soddisfazione. Cercare di vendere fregandosene del cliente o peggio ancora, assisterlo con molta calma (rispondendo a eventuali problemi o informazioni dopo giorni o con risposte che fanno incavolare il cliente, vi farà solo fallire).

3) Trovate la maniera di promuovere voi stessi e i vostri prodotti: non basta solo pubblicare sul proprio e-commerce la merce che trattate, ma è necessario farsi conoscere dal pubblico, e qui torniamo al punto 2 con ciò che ho detto sul fatto di non stare con le mani in mano attendendo che il cliente si faccia vanti. Uno dei canali più utili per gli e-commerce è google shopping .

Aprite anche un canale dedicato al vostro e-commerce che porti il nome del sito, seguendolo e presentando i nuovi arrivi o le novità di trattamento o dei materiali che vendete. Cercate anche di capire perché alcuni clienti avevano riempito il carrello e poi non hanno acquistato la vostra merce, vi servirà per ottimizzare le vendite dell'e-commerce e anche per aumentare le vendite.

4) Sfruttate al meglio il traffico mobile: navigando in internet si trovano moltissimi e-commerce anche di vecchio stampo, non ottimizzati per la navigazione e l'acquisto tramite cellulare, cosa che fa perdere non solo clienti ma anche e soprattutto vendite.

5) Fidelizzate i clienti: cercate di fidelizzare i clienti che acquistano sul vostro e-commerce, perché facendo in tal modo, avrete sempre clienti che non solo acquisteranno da voi e non dalla concorrenza ma che vi faranno pubblicità gratuita.

6) Se non avete voglia di istruirvi su cosa sia la SEO e le tecniche per ottimizzare i contenuti dell'e-commerce, affidatevi a professionisti riconosciuti e comprovati per aiutare i vostri prodotti a raggiungere la cima della SERP.

7) Come parlare del proprio prodotto in modo vincente: usate contenuti veramente utili ai clienti potenziali, magari attirando gli appassionati al settore a cui fate parte. Cercate di coinvolgere altre persone non usate un frasario sterile e freddo ma siate amichevoli (senza scadere "nell'amicone".... ).

8) L'errore più grave per chi apre un e-commerce: se non realizzate uno studio (piano di battaglia) prima di aprire il vostro e-commerce) quasi certamente non avrete nemmeno le informazioni corrette e approfondite per sapervi proporre ai clienti potenziali così come non avrete le informazioni per affrontare la concorrenza.

Prima di pensare all’e-commerce è necessario progettare un business che funzioni, in termini di posizionamento e strategia commerciale, altrimenti anche il miglior marketing produrrà risultati scadenti, soprattutto nel medio-lungo periodo.

Spero di avervi dato le basi con le quali poter partire con il vostro e-commerce quindi in bocca al lupo.