Quali siti scegliere per il crowdfunding

Piattaforme di crowdfunding

Investimenti crowdfunding piattaforme ideali

Tutti i siti italiani che sostengono le tue idee e ti fanno comunicare con chi ha intenzione di investire su idee di successo.

Piattaforme di crowdfunding

Spesso ho letto di persone che avevano idee davvero interessanti ma non sapevano come trovare i soldi per mettere in pratica i concetti sviluppati: ecco una lista di altri siti legati al crowdfunding, di cui ho già parlato nel post crowdfunding cos'è e come funziona , nel quale ho già spiegato le basi.

Come scegliere dove apporggiarsi

A seconda delle vostre mire e dei vostri bisogni, avrete bisogno di postare le vostre idee sulle piattaforme di crowdfunding il più mirate possibili, ecco perché voglio darvi qualche altra informazione a riguardo:

- www.crowdfunding-italia.com

Il sito base è senz'altro questo , il primo ad avere aperto questa tipologia di finanziamento anche in Italia, dopo che all'estero stava prendendo piede questa soluzione finanziaria.

- www.derevolutione.com

Fondata da Roberto Esposito e lanciata nel 2012, "DevRev" nasce con l'intento di trasformare le migliori idee in rivoluzioni, con l'obiettivo di migliorare concretamente il mondo. Sono ospitate sia campagne di crowdfunding che petizioni e raccolta di firme per progetti e iniziative di interesse comune. Ciò che conta è incidere in qualche modo in maniera positiva sulla società.

- www.com-unity.it

Di proprietà di banca Interprovinciale Spa, la piattaforma Com-Unity è stata lanciata nel 2013, per ospitare progetti ad ambito umanitario, sociale e scientifico. Un comitato etico valuta i progetti, mentre un tutor assiste i progettisti nella pubblicazione e nella raccolta fondi. la Banca si occupa infine di gestire le somme donate a garanzia dei donatori e dei proponenti.

- www.starteed.com

Altra piattaforma giovane, lanciata nel 2012 , fondata da Claudio Bedino, aiuta le persone a realizzare le proprie idee grazie al supporto finanziario, ma anche sociale della community. Starteed ha permesso a progetti creativi, culturali e sociali di ricevere oltre 700 mila euro, oltre a essere impegnata nella realizzazione di diverse piattaforme per importanti aziende ed istituzioni italiane e straniere per il finanziamento di statup innovative e a vocazione sociale. Oltre a seguire le campagne di raccolta in tutte le fasi, fino alla vendita dle prodotto, Starteed permette agli utenti di creare una raccolta direttamente sul loro sito.

- www.kapipal.com

Piattaforma fondata nel 2009 da Alberto Falossi, si definisce un sito il cui scopo è raccogliere soldi online. Si tratta di una piattaforma generalista di crowdfunding, con cui finanziare qualsiasi progetto in special modo quelli personali, come un compleanno, una lista di nozze, un progetto con scopi umanitari o di carità. A questo proposito, questo sito, si vanta di essere la prima piattaforma di crowdfunding internazionale per le persone.

- www.eppela.com

Arte, tecnologia, cinema, design, musica, fumetto, innovazione sociale, scrittura, moda, no profit, eccetera, se abbiamo una idea valida in uno di questi settori il modo più semplice e veloce per finanziare un nostro progetto è quello di affidarci ad Eppela crowdfunding. Già nel 2014 (è una piattaforma che è stata fondata nel 2011) ha raccolto ben 5 milioni di euro, cioè la metà della raccoltà di denaro nel settore di crowdfunding in Italia, finanziando oltre 1000 progetti con una media di 6500 euro ciascuno.

- www.produzionidalbasso.com

Per chi parte da zero, si ritiene che la migliore piattaforma di crowdfunding possa essere questa: produzioni dal basso ha lo scopo di offrire uno spazio a tutti coloro che vogliono proporre il proprio progetto attraverso un sistema di produzione dal basso. Si tratta di uno strumento gratuito con il quale ciascuna proposta è gestita in maniera autonoma e senza intermediazioni. Fondata da Angelo Rindone nel 2005, attualmente segue 450 progetti in corso nei settori più disparati, con oltre 850 progetti finanziati. Partecipare è semplice: basta caricare un progetto, presentarlo, definire un budget e convincere gli altri a investire.

Bene, ora avete una visione più sviluppata del crowdfunding: partire è solo una vostra decisione, in bocca al lupo.

 

 

Articoli correlati